I video

 
17 dicembre 2015, Nuova Auletta dei Gruppi Parlamentari - Roma
Cosimo Ferri - ADR: il Governo va avanti e non tornerà indietro
Cosimo Maria Ferri - Sottosegretario alla Giustizia": "Sui servizi ADR il Governo vuole andare avanti e non vuole tornare indietro. E' necessario costituire un tavolo di lavoro per l'armonizzazione dei servizi ADR. Istituire una 19 area di specializzazione degli avvocati. Ma. è necessario che, anche, gli avvocati, la magistratura,le università, gli organismi di mediazione facciano la loro parte, ovvero cooperino con protocolli d'intesa ad hoc, come già sta avvenendo, per rafforzare l'uso di tali strumenti. Le parole d'ordine sono sussidiarietà e cooperazione. Un particolare pensiero va alla Magistratura che ha un ruolo fondamentale per il successo degli strumenti adr proprio in pendenza del giudizio. Certo, l'obiettivo del Governo è che tali strumenti funzionino a prescindere dalla loro obbligatorietà. questo potrà avvenire con l'introduzione di incentivi fiscali (ad esempio, come è già avvenuto per la negoziazione assistita), ma occorre lavorare tutti insieme per convincere le parti a sedersi davanti ad un mediatore.
Abbiamo già ottenuto oltre 5.000.000 di euro di risparmi per il settore della Giustizia. Si potrà, perciò, solo fare meglio, con l'incentivazione degli strumenti adr nel settore dove è parte in causa la PA, nel settore sanitario, nel settore che sarà oggetto di liberalizzazione".
Congresso Nazionale sui servizi ADR, seconda edizione. Memorial Domenico Bruni. Camera dei Deputati, 17 dicembre 2015, Nuova Auletta dei Gruppi Parlamentari - Via di Campo Marzio, 78 in Roma.
 
 
   
www.centrolunigianesedistudigiuridici.org